Teamleader Blog Article

La visione del prodotto Teamleader per il futuro: un'intervista al nostro CEO, CPO & CTO

Benny Waelput Benny Waelput on 17-gen-2018 11.44.45 in

La visione del prodotto Teamleader per il futuro: un'intervista al nostro CEO, CPO & CTO

Dove vogliamo andare con Teamleder? E qual è stata la nostra strategia di prodotto negli ultimi 5 anni e nel 2017? Abbiamo chiacchierato con il CEO Jeroen De Wit, CPO Andreas Creten e CTO Tom Schouteden sulla visione futura del prodotto Teamleader.

Jeroen, hai sempre insistito sul fatto che Teamleader è costruito sulla base del feedback dei clienti. Nel frattempo, la clientela è cresciuta moltissimo. È ancora fattibile ascoltare ogni singolo cliente individualmente?

Jeroen: “All’ inizio la forza vendita e io stesso abbiamo riportato agli uffici il feedback dei nostri primi clienti. Da questo abbiamo ricavato ciò che era fattibile, lo abbiamo implementato nel nostro prodotto e comunicato tramite i nostri blog Feature Friday e newsletter. Quando la nostra base di clienti è iniziata ad aumentare è diventato sempre più difficile tenere il passo".

"Il vantaggio di una base clienti più ampia e di un maggior numero di dati utente è che ora possiamo prendere decisioni in base alle tendenze. Siamo in grado di filtrare più velocemente le singole richieste individuali, cosa che potrebbe essere fastidiosa per quel particolare cliente con una richiesta specifica. Sul lungo periodo è vantaggioso per la maggior parte dei nostri clienti: mantiene l’applicazione scalabile e di facile manutenzione"

CRM softare gestione progetti in italianoTeamleader visione di prodotto

“L’elaborazione del feedback adesso richiede più tempo di prima. Tuttavia, il vantaggio di una base clienti più ampia e di un maggior numero di dati utente è che ora possiamo prendere decisioni in base alle tendenze.  Sul lungo periodo è vantaggioso per la maggior parte dei nostri clienti: mantiene l’applicazione scalabile e di facile manutenzione”. - Jeroen De Wit, CEO

Teamleder è cresciuta molto anche internamente. Come si presenta ora il vostro team di prodotto?

Jeroen: Il 2017 è stato un anno importante per il nostro team. Il nostro team di prodotto e sviluppo ha più che raddoppiato le dimensioni: da 13 a 30 persone. Trovare il talento perfetto per rafforzare la squadra è stata una prima fase importante. A mio parere, ci siamo riusciti abbastanza bene. Nel 2018 questa espansione diventerà visibile per i nostri clienti: nuove funzionalità, una nuova app mobile e API e molto altro ancora".

Spesso si è mormorato che Teamleader si è sviluppato poco negli ultimi mesi....

Andreas: “Capisco che questa è una percezione che si riscontra tra alcuni clienti. Ciononostante è cambiato molto: da un lato abbiamo lanciato il Marketplace e la nuova pianificazione del progetto, dall’altro sono successe molte cose dietro le quinte. Gran parte del codice su cui è stato costruito Teamleader è stato riscritto e abbiamo appena lanciato una nuova API per costruire nuove funzionalità molto più velocemente".

"Nel 2017 ci sono stati molti cambiamenti sotto la superficie. Asd esempio è stata riscritta una buona parte del codice originario di Teamleader ed abbiamo appana lanciato una nuova API che ci permetterà di costruire nuove funzioni più velocemente."

- Andreas Creten, CPO

Jeroen: “Non voglio contraddire la percezione dei nostri utenti, ma vorrei aggiungere questo: Teamleader potrebbe non essersi evoluto molto, ma il nuovo changelog della nostra applicazione, che informa l'utente di tutti i cambiamenti minori o maggiori che siano, contribuisce enormemente a una comunicazione più trasparente con i clienti.

Dev_Teamleader_IMG_6343.jpg

Jeroen: Eravamo soliti concentrarci di più sulle richieste speciali. Ora pensiamo molto di più in termini di miglioramento dei processi e stiamo cercando di approfondire completamente una questione dall'inizio alla fine. "Quali sono i vantaggi per la maggior parte dei nostri clienti? È una delle domande cruciali che continuiamo a porci".

Allinizio di Teamleader nel 2012, lo strumento è stato piuttosto innovativo come soluzione all-in-one per le PMI. Sono passati cinque anni: Teamleader è ancora un attore importante sul mercato?

Jeroen: "Penso che il successo di Teamleader ne sia una grande testimonianza. Questo non significa che possiamo dormire sugli allori. Al contrario, dobbiamo guardare avanti per essere sicuri di essere sempre aggiornati nei prossimi 5 anni e oltre"

Andreas: “Continuiamo a concentrarci sulla “storia della piattaforma”: l’evoluzione di Teamleader come prodotto verso una piattaforma che integra applicazioni per supportare processi lavorativi senza soluzione di continuità. Anche se sta diventando sempre più facile collegare tra loro strumenti separati, notiamo che per alcune PMI questo non è molto ovvio. Il nostro Marketplace si distingue in questo: con il principio plug-and-play è possibile integrare rapidamente nuove applicazioni nel proprio flusso di lavoro, senza alcun supporto tecnico. Dal suo lancio a maggio, la quantità di app è aumentata con decine di nuove integrazioni prontamente disponibili”.

"In futuro Teamleader non si occuperà tanto delle singole funzionalità o moduli. Il valore aggiunto consisterà nel modo in cui aiutiamo le PMI a lavorare in modo più intelligente: quali sono i loro processi, come possiamo ottimizzarli, qual è il lavoro da svolgere? Questa è la nostra sfida a lungo termine”.

Tom: "A mio parere, Teamleader è stato (ed è) innovativo in primo luogo perché è una soluzione SaaS. 5 anni fa non era scontato, certamente non per il mercato delle PMI. Sulla base della strategia volta a sviluppare Teamleader come piattaforma, il passo successivo consiste nell'iniziare a prendere decisioni basate su un maggior numero di dati. Stiamo facendo i primi passi in questa direzione: come possiamo analizzare i dati per offrire valore aggiunto ai nostri clienti"?

"Continuiamo a perseguire la nostra strategia di sviluppare Teamleader come un piattaforma, ed il prossimo passo consiste nel prendere ancora più decisioni con un approccio data-driven. Al momento ci stiamo interrogando sul seguente problema: come possiamo offrire un valore aggiunto ai nostri clienti tramite l'analisi dei dati?"

- Tom Schouteden, CTO

Prendere decisioni basate su dati, questo significa AIo intelligenza artificiale?

Tom: “Personalmente credo che sia un termine pericoloso. Oggi lo si sente ovunque. Tecnicamente lo si può chiamare così, anche se il termine Machine Learning è più vicino a quello che facciamo. Dobbiamo imparare a camminare prima di poter correre, quindi stiamo parlando più in termini di scienza dei dati. Acquisire intuizioni basate sui dati e vedere come possiamo aiutare i nostri clienti in questo senso".

Tom, hai appena iniziato a lavorare come CTO a Teamleader. Qual è la tua più grande sfida?

Teamleader CRM evoluzione di prodottoTom: Penso che la mia sfida più grande sia simile a quella di altri CTO: come può un'azienda di successo far fronte a una crescita esponenziale? Per gestire questa crescita, abbiamo bisogno di più ingegneri di software. Sfortunatamente, il reclutamento del talento giusto è un’impresa molto più ardua di quanto vorremmo che fosse.

“ A livello di processo lo vedo come una vera e propria sfida. Un piccolo team lavora per definizione in maniera agile e può cambiare rapidamente marcia. Un team più grande rende questo aspetto un po’ più difficile e i membri del team dislocati in diversi paesi aggiungono un ulteriore livello di complessità. Inoltre, i nostri processi in evoluzione influiscono anche sulla nostra tabella di marcia dei prodotti: come li visualizziamo non solo internamente, ma anche per i nostri utenti? Quali nuove caratteristiche e modifiche possono essere previste nei prossimi 3-6 mesi? E soprattutto: come possiamo tener fede a queste promesse in modo coerente?”

I clienti possono già consultare la roadmap del prodotto da qualche parte?

Tom: Al momento non è ancora disponibile, ma il nostro obiettivo è quello di renderla disponibile in un certo modo nel prossimo futuro “.

Jeroen: "In primo luogo, dobbiamo avere una conoscenza interna della situazione, solo allora ha senso comunicare con i clienti. Ciò significa soprattutto costruire processi stabili, e stiamo lavorando duramente”.

Andreas: “Molti clienti non stanno ancora sfruttando appieno il potenziale di Teamleader. La domanda non è solo quale nuova funzionalità dobbiamo lanciare, ma come possiamo garantire che ogni utente utilizzi al meglio Teamleader nella propria azienda. I clienti spesso chiedono funzionalità che sono già disponibili. Dobbiamo avere una migliore capacità di capire come gli utenti vogliono implementare Teamleader, in modo da poter essere sempre un passo avanti nel processo”.

Tom: “Vedo anche una sorta di ruolo di coaching o mentoring per Teamleader. Per molte PMI, Teamleader è il primo prodotto digitale con cui stanno lavorando. Pertanto questa è una grande opportunità per aiutarli a scoprire tutto il potenziale della digitalizzazione. Non solo in termini di funzionalità, ma anche sul fatto che lavoriamo in modo più intelligente”.


Cosa si aspettano i clienti nella prima metà del 2018?

CRM software gestione clienti gestione progetti come cambierà il prodottoTom: “La nostra nuova app mobile è in arrivo. Originariamente avevamo promesso di lanciarla entro la fine del 2017. Sarebbe stato sicuramente fattibile ma a scapito della funzionalità. Ecco perché abbiamo deciso di perfezionare l’app prima di portarla al grande pubblico. Negli ultimi mesi abbiamo dedicato molta energia e risorse alle nostre nuove API. Questo non era visibile ai clienti, ma ci aiuterà a fornire nuove funzionalità più velocemente in futuro e quindi si dimostrerà vantaggioso per i nostri utenti. "

Andreas: Per tornare all’aspetto grafico: nel 2018 lanceremo gradualmente il nuovo design dell’applicazione. Il nuovo modulo di fatturazione e navigazione saranno i primi. Poi seguendo il calendario prefissato e gradualmente verrà lanciata l’intera applicazione. Molti clienti riportano che sono stati compiuti dei progressi per quanto riguarda la grafica del prodotto. Il nostro obiettivo sono una migliore esperienza per l’utente, comodità e intuitività “.


Jeron De Wit

Jeroen de Wit CRM teamleadr software gestionaleUn uomo per cui 24 ore al giorno sarebbero sufficienti se potesse non dormire. Ha un fiume di idee apparentemente infinito e si vanta di essere sempre al passo con tutto ciò che accade nella sua azienda. Un vero successo, considerato che la domanda “chi inizierà la prossima settimana” è già la norma per la riunione settimanale di gruppo. E non è semplicemente eccezionale a livello professionale: nei suoi rari fine settimana liberi lo si ritrova raggiante mentre cavalca il suo cavallo italiano in collina. Questo rappresenta spesso anche l’unico momento in cui Jeroen non guarda avanti, anche se solo per lasciare i suoi follower sorridenti dietro di lui.


Tom Schouteden

Teamleader CRM CTO visione di prodottoSi sente l’accento di uno di Anversa in ufficio? Non può essere nessun altro a parte Tom. Nel suo tempo libero, lo troverete su una tavola, sia che si tratti di snowboard o kitesurf. Non dovrebbe sorprendere che segua molto da vicino le novità inerenti la tecnologia, non solo professionalmente, ma anche come hobby. E se vi piacciono i discorsi appassionati sulla tecnologia, ci sono molti candidati adatti che lavorano a Teamleader, ma Tom sarà sicuramente quello più impegnato in una discussione appassionata.



Andreas Creten

Andreas Creten Teamleader CPOAlcuni dicono che si impegni in mille progetti contemporaneamente, quasi come un giocoliere. Abbiamo verificato e sono mille più uno. Sempre alla ricerca di opportunità e possibilità per sfidare uno dei suoi colleghi, è probabilmente la persona più amata e odiata che con passione ha co-fondato l’azienda di sviluppo app (soprattutto quando dice di "farlo proprio così").

Quando Andreas non passa il tempo con la moglie e la figlia, si trova spesso a fare consulenza a livello C, sulle pendici delle Alpi o a navigare nei sette mari... a meno che non venga distratto da qualche codice che debba essere scritto.