Teamleader Blog Article

Cosa offre un sistema CRM nel 2017? 4 Tendenze innegabili!

Cosa offre un sistema CRM nel 2017? 4 Tendenze innegabili!

Il paesaggio del CRM è in evoluzione costante, ed è giusto sia così. La gestione delle relazioni con i clienti mette in prima linea le persone; se il modo in cui le persone interagiscono con le aziende cambia, allora deve cambiare anche la tecnologia a sostegno di queste interazioni.

Fino a questo momento del 2017, sono emerse 4 tendenze innegabili da distinguere. Diamo un’occhiata:

1. Social CRM

Come avrete sicuramente già letto, ci troviamo nella piena Età del Consumatore. Allo stesso modo, l’integrazione con i social sta diventando una parte essenziale di ogni soluzione CRM. Alcuni fornitori di CRM si spingono fino ad inserire il monitoraggio dei social nella propria applicazione CRM. Altri scelgono un approccio meno diretto in cui le informazioni dei social network vengono utilizzate per arricchire i propri dati.

TrendsinCRM_Inline_social2.pngQuesto può essere fatto in un paio di modi diversi:

  • Il CRM tiene traccia di tutte le interazioni del cliente, di modo che sia possibile ascoltare cosa il potenziale cliente ha da dire rispetto alla propria azienda o brand
  • I plugin di alcuni software permettono di aggiungere informazioni di contatto dettagliate al database all’inizio del ciclo di vendita. Se ci sono delle variazioni nelle info di contatto sui social network, queste possono essere facilmente aggiornate.

Lo scopo di tutto questo? Conoscere meglio il cliente, così da fornire ogni volta un servizio ottimale.

2. CRM integrato

TrendsinCRM_Inline_mobile2.png

Efficienza è diventato un termine di uso comune nel marketing di un software B2B. Ma come si può essere davvero efficienti se gli strumenti usati non comunicano fra loro? I fornitori di CRM l’hanno capito sempre meglio negli ultimi due anni, e sicuramente questo trend continuerà nel 2017. Perché è esattamente quello che si aspettano gli utilizzatori, ed hanno ragione.

Tutto gira intorno allo scambio di dati e all’integrazione. Plugin del browser per la registrazione dei tempi, software per la contabilità, client per e-mail, strumenti di automazione del marketing, statistiche e dati analitici, piattaforme cloud, calendari sincronizzabili ed altro: la lista delle possibilità di integrazione che rendono il flusso di lavoro stabile e regolare cresce ogni settimana. Il risultato è sempre positivo: meno copia-incolla, grande risparmio di tempo, poco lavoro superfluo.

Inoltre, i confini del CRM tradizionale si allargano trasformandolo da strumento di vendita a soluzione integrata che aiuta gli uomini di marketing, i manager di progetto ed i professionisti del servizio clienti a fare un lavoro migliore.

3. Mobile CRM

TrendsinCRM_Inline_mobile1.pngInchiodare i dipendenti alle proprie scrivanie ed ai propri computer sta diventando una cattiva abitudine per qualsiasi azienda che voglia restare competitiva ed innovativa. È logico che le classiche applicazioni CRM da desktop stiano perdendo posizioni sul mercato. Un CRM sempre attivo garantisce l’accesso a tutti i contatti, alla linea diretta con le vendite ed alla lista di attività da ogni posto che sia connesso ad internet.

Perché lavorare in movimento non è una moda passeggera, specialmente per i venditori lanciati all’inseguimento degli obiettivi. Per questo motivo la leggibilità su schermi più piccoli di applicazioni CRM pensate per il computer sta migliorando drasticamente. Inoltre, le app CRM pensate per il mobile si stanno avvicinando furtivamente ai loro fratelli maggiori in termini di chiarezza, rapidità, facilità d’uso e funzionalità. Questo include molte applicazioni interessanti pensate esclusivamente per il mobile, come schede di lavoro e di registrazione dei tempi.

TrendsinCRM_Inline_userfriendly2.png

4. User-friendly CRM

La massima facilità d’uso è molto richiesta dagli utilizzatori. E questo ha a che vedere con la democratizzazione del CRM, che non è più esclusivamente terreno di gioco di professionisti dell’informatica o di grossi gruppi industriali. Sempre più PMI che non hanno né il tempo né le risorse da investire in lunghi (e spesso costosi) training, stanno entrando nel territorio del CRM. Presto non ci sarà più spazio per software troppo complessi.

Le aziende alla ricerca di uno strumento CRM dovrebbero prendere nota di questi aspetti e pretendere perlomeno un’interfaccia intuitiva. Utilizzatori individuali di ogni tipo, livello e dipartimento dovrebbero essere in grado di eseguire compiti standard come creare nuovi contatti, stilare preventivi o fatture o aggiungere punti di controllo ai progetti in un battito di ciglia e possibilmente senza ricorrere ad un manuale. Se siete un fornitore di sistemi CRM che non soddisfa questi requisiti, probabilmente il 2017 non sarà il vostro anno.