Teamleader Blog Article

Big Data per le PMI

Marina Fedrigo Marina Fedrigo on 31-gen-2017 14.46.50 in Vendite e Marketing

Big Data per le PMI
Big data non è semplicemente un termine di tendenza per le grandi aziende con grossi budget. Sono moltissime le informazioni, sia online che offline, a disposizione delle PMI, le quali possono servirsene per prendere decisioni basate sui dati e finalizzate a promuovere la crescita della propria azienda.

Per le vendite, il marketing ed il servizio clienti in particolare, si possono ottenere moltissime informazioni con uno sforzo minimo – a patto di disporre degli strumenti giusti.

Siete curiosi? Ecco 6 consigli per utilizzare al meglio i dati ed incrementare la business intelligence.

Potete...

1. Qualificate i vostri clienti potenziali

big dataIl vostro personale marketing è eccellente, il vostro staff di vendita è composto da networker nati, ed il vostro prodotto è talmente convincente che i vostri clienti lo pubblicizzano tramite il passaparola. I clienti potenziali non vi mancano di certo! Ma non tutti i clienti potenziali sono i clienti giusti per il vostro business. Per separare il grano dalla pula dovrete analizzare i dati.  

Il sito web dell’azienda e Google sono di grande aiuto. E poi potete sempre fare una telefonata veloce all’azienda per farvi un’idea riguardo alle persone con cui siete in contatto. Una volta sentite, inserite tutte le informazioni nel vostro sistema CRM: settore, posizione, dimensione dell’azienda, budget, bisogni e richieste, ecc.

Il potenziale cliente mostra interesse e ha un problema che potete risolvere. Ottimo! Ma il quadro finanziario è a posto? Tramite la partita IVA potete controllare il fatturato, gli utili e l’affidabilità creditizia del cliente – ma questo naturalmente solo se collegate il vostro sistema CRM ad un database finanziario, come le guide alle aziende di Trends Top.

2. Personalizzare le relazioni con i vostri clienti

Le relazioni con i clienti gestite male risultano molto irritanti. E questo effetto si estende all’intero ciclo di vita del cliente. I clienti potenziali che ogni volta devono ripresentarsi non si affretteranno ad acquistare. E perderete quei clienti che si ritroveranno a ripetere la stessa storia.

Non cadete in questa trappola. Informatevi sulle necessità dei vostri clienti e salvate ogni contatto in modo ordinato nel vostro sistema CRM. Con un paio di click potrete recuperare le informazioni necessarie ogni volta che ne avrete bisogno. Questo atteggiamento fa risparmiare tempo ad entrambe le parti e vi permette di creare una relazione personalizzata. Ed è vantaggioso, perché un cliente che si sente capito è fedele e aperto all’up-selling e al cross-selling.   

Inoltre, se lavorate con i segmenti basati sui requisiti dei vostri clienti potenziali, avete ampio margine di manovra e potete valutare campagne email mirate. Potete utilizzare i dati anche per una personalizzazione semplice del vostro email marketing.    

3. Seguire da vicino i vostri processi di vendita

Tra il primo incontro e una fattura pagata passano una miriade di informazioni. Come ha fatto il cliente a trovarvi? Quali contatti avete avuto? Come sono andati i meeting? Che somma di denaro è coinvolta? Sono state inviate delle offerte? Queste sono state accettate e perché (o perché no)?

Grazie ad un’applicazione polivalente come Teamleader potete seguire ogni passaggio nel dettaglio, prendendo appunti, stilando report sulle visite, salvando documenti rilevanti, tenendo traccia delle telefonate e delle email e collegandole al contratto o ai contatti – e tutto questo in un unico posto.

E se nonostante tutto qualcosa va storto, saprete perché. In questo modo come azienda continuerete ad imparare e farete sicuramente meglio la prossima volta!

4. Tenere d’occhio la vostra pipeline

Per quanto riguarda gli accordi commerciali, sono molti i dati a vostra disposizione. Sviluppate però una visione d’insieme: tenete sempre d’occhio la vostra pipeline, e non ci saranno sorprese a fine trimestre.

 

pipeline

 

In Teamleader potete controllare la vostra situazione finanziaria in tempo reale. Dal momento che registrate informazioni precise riguardo agli accordi e alle fasi in cui si trovano, avrete una visione chiara della vostra pipeline finanziaria in ogni momento. Avete concluso degli affari o la maggior parte delle offerte sono ancora solo offerte? Avete dei progetti da fatturare? Ci sono delle fatture scoperte?

Le ipotesi appartengono al passato: sulla base delle vostre statistiche Teamleader può prevedere i vostri guadagni a breve termine, dai 7 ai 30 giorni, di modo che voi – ed il vostro commercialista – possiate dormire sonni tranquilli.  

5. Generare statistiche interessanti

StatistischeParlando di statistiche, Teamleader offre una serie di soluzioni già pronte in questo campo, per fornirvi una conoscenza approfondita del business della vostra azienda.  

La app vi mostra, ad esempio, dove sono localizzati geograficamente i vostri lead, e che canale hanno utilizzato per trovarvi. Filtrandoli in base al segmento e all’entità dell’operazione commerciale potete individuare subito i vostri clienti più redditizi ed i lead più promettenti.

La gestione dei tempi è in grado di mostrarvi dove viene speso il tempo con maggiore ritorno economico, sia in termini di clienti che di impiegati. Inoltre, controllando per ogni impiegato quali sono la durata e le possibilità di conversione per ogni fase dell’accordo, avrete tutto quello che vi serve per valutare le performance del vostro team di vendita ed ottimizzare i vostri processi aziendali.   

6. Big Data: Imparare dal profitto e dalla perdita

A questo punto è chiaro l’analisi dei dati è molto importante anche per le PMI. Inserendo dati accurati in tempo reale nel mix – i vostri clienti, le vostre vendite, il vostro marketing, e così via – potete individuare gli ostacoli che vi impediscono di raggiungere i migliori risultati possibili.

Senza questi ostacoli verrete indirizzati direttamente verso guadagni più alti, oltre che verso una migliore gestione del prodotto, una conoscenza strategica ed un marketing mirato.

“Sembra buono... Ma anche caro e leggermente pesante.”

Non è così, decisamente. Teamleader ha tutto quello che vi serve per aiutarvi a raggiungere questi obiettivi. In modo semplice e ad un prezzo ragionevole. Perché non provarlo gratis?